CBD lozenges
Bevande al CBD, CBD

Migliorate la vostra salute con alternative a base vegetale come le pastiglie di CBD

Che si tratti di allergie stagionali o di un comune raffreddore, ci sono diversi motivi per cercare rimedi per lenire i sintomi e tornare a fare ciò che si ama.

Capire come integrare le alternative vegetali nel proprio armadietto dei medicinali può diventare complicato se non si sa da dove cominciare. A seconda del tipo di malattia che si sta trattando, alcune piante possono essere utili o dannose per il sistema immunitario a seconda del momento in cui vengono assunte.

Conoscere i trucchi dei rimedi a base vegetale può aiutare a ridurre la durata della malattia e a fornire il massimo supporto per evitarla del tutto. Se state cercando un’alternativa naturale ai rimedi OTC, le pastiglie infuse di CBD e altri integratori immunitari sono un ottimo punto di partenza per i prodotti a base vegetale.

Il CBD supporta il sistema immunitario?

Quando si considerano i rimedi a base di CBD per il supporto immunitario, si considerano tre benefici principali:

Il sistema nervoso controlla l’immunità

Il sistema nervoso e in particolare il sistema endocannabinoide (ECS) svolgono una funzione fondamentale nella capacità del nostro organismo di combattere gli agenti patogeni e di guarire i tessuti colpiti da malattie o stress. Quando l’ECS viene inondato di CBD, induce una risposta chimica per regolare gli ormoni e la funzione immunitaria, aiutando a riparare le cellule e a elaborare le informazioni in tutto il corpo.

Il CBD calma le infiammazioni

Uno dei benefici più studiati del CBD è il suo utilizzo come antinfiammatorio. Il CBD, usato per via topica o orale, può ridurre il gonfiore dei tessuti e dei muscoli a livello superficiale o anche degli organi e dei tessuti connettivi più profondi. Questo rimedio è stato utilizzato per il trattamento di malattie croniche e persino di alcune forme di cancro, rappresentando un’alternativa delicata ma efficace ad altri coadiuvanti antinfiammatori.

Il CBD è antimicrobico

Infine, il CBD è un efficace composto antimicrobico. Può aiutare a prevenire le infezioni, senza necessariamente uccidere il bioma naturale dell’organismo. In studi recenti è stato osservato che i cannabinoidi
lotta alla diffusione del COVID-19
.

Nel loro rapporto hanno riconosciuto che il CBD inibisce l’infezione del SARS-CoV-2 in cellule di topo. Ciò ha portato alla scoperta che il CBD e il suo metabolita 7-OH-CBD bloccano potentemente la replicazione del COVID nelle cellule polmonari, inibendo l’espressione genica virale e invertendo molti effetti del SARS-CoV-2 sulla trascrizione genica dell’ospite. Il CBD è stato in grado di fare ciò regolando la risposta allo stress dell’organismo e le vie di segnalazione dell’interferone.

In seguito è stato dimostrato che, in un’indagine condotta sull’uomo attraverso la National COVID Cohort Collaborative, la CBD aveva un’associazione negativa significativa con la positività dei test per la SARS-CoV-2. Sebbene siano necessarie ulteriori informazioni prima che il CBD possa essere utilizzato come trattamento preventivo ufficiale, è molto promettente come aiuto benefico.

I segreti del benessere a base vegetale

Oltre al CBD, i rimedi a base vegetale offrono numerosi altri vantaggi. Il segreto sta nel modo in cui li si usa, e più precisamente quando li si usa. Molte piante funzionano meglio se abbinate ai cicli naturali del corpo. La febbre, la fame e il sonno sono tutti elementi naturali del processo di guarigione e, con una buona conoscenza di ciascuno di essi, sarete in grado di guarire con facilità.

La febbre è tua amica

Lavorare con la febbre è uno dei modi più critici per ridurre la durata della malattia. In caso di febbre è meglio mantenere il calore nel corpo, piuttosto che raffreddarlo. Il calore si accumula nel cuore del corpo e si diffonde lentamente in superficie.

Il consumo di brodo e di erbe riscaldanti aiuta a portare avanti questo processo in modo naturale, mentre le bevande, gli alimenti o le erbe raffreddanti riportano il calore al centro del corpo per favorire la digestione e quindi ricominciano il ciclo.

Il cibo come medicina

Una dieta ben bilanciata e consapevole è essenziale per un sistema immunitario forte. In caso di malattia attiva, trovare alimenti ricchi di vitamine e minerali aiuterà a migliorare la salute.

Gli alimenti ricchi di vitamina C o di zinco possono aiutare a stabilizzare il sistema immunitario e a sostenere il fegato e i reni nel filtrare le scorie in eccesso mentre l’organismo lotta per riprendersi.

Quando non ci si ammala attivamente, può essere utile scegliere un’ampia varietà di alimenti. Tutto ciò che è ricco di pre e probiotici aiuta a mantenere intatti e a far prosperare i batteri sani nell’organismo. Cose come il kimchi, le verdure fermentate, l’aglio, le cipolle e le alghe sono tutte opzioni straordinarie che aiutano a rafforzare l’immunità a lungo termine.

È anche importante sapere che alcune erbe rallentano i processi immunitari in caso di malattia attiva. Alcune di queste piante sono: lavanda, fiori di sambuco ed echinacea. Sono consigliati quando l’organismo non è attivamente malato. Questo è simile al fatto che il CBD potrebbe non essere ideale per tutti i pazienti oncologici, in quanto alcuni processi di trattamento richiedono rimedi infiammatori come la chemioterapia (che il CBD sopprimerebbe).

Dormire a lungo

Il riposo è il più potente aiuto preventivo e curativo: al di là di qualsiasi cibo o medicina, una buona notte di sonno può aiutare a ripristinare la capacità dell’organismo di combattere le malattie e a rafforzare le difese immunitarie.

Conoscere i propri cicli naturali del sonno può aiutare a pianificare una notte di riposo completo quando non ci si sente bene: ogni persona ha bisogno di circa 6-10 ore di sonno ogni notte. Alcune erbe possono aiutare a sostenere il sonno durante la notte in caso di agitazione, come la passiflora o la camomilla.

Prodotti CBD efficaci da provare per l’immunità

Ecco alcuni modi intelligenti per assumere CBD e allo stesso tempo sostenere il sistema immunitario nei modi descritti sopra.

1. Pasticche di CBD

Per un sollievo immediato dal mal di gola, le pastiglie di CBD sono perfette per lenire l’area interessata e fornire un supporto antimicrobico alla bocca e alla gola.

2. Tè infuso di CBD

L’acqua calda rende più biodisponibili i minerali e gli oli essenziali delle foglie di tè e delle erbe. È un ottimo modo per mantenere il corpo idratato durante la febbre o il raffreddore, facendo penetrare la CBD in profondità nel sangue e nei tessuti per il comfort e il recupero.

3. CBD per il bagno e la doccia

Per un’idratazione ancora più profonda, a volte è necessario un bagno o una doccia con infuso di olio per sostenere il corpo nella guarigione. Quando viene assorbito attraverso la pelle, il CBD è in grado di attivare il sistema nervoso sotto la superficie cutanea per lenire dolori e malesseri, ma anche per mantenere vivo il fuoco interno del sistema immunitario. È un’ottima opzione in qualsiasi momento della malattia, ma soprattutto quando il corpo ha la febbre (perché aiuta a ridurre lo stress del corpo per riscaldarsi naturalmente).

Il CBD è un’ottima opzione per iniziare il vostro percorso di guarigione a base vegetale, con tanti modi unici per accedere ai suoi benefici dolci e rigeneranti!

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *