Are CBD pre rolls legal UK?
CBD

Il panorama legale attuale e futuro del fiore di CBD nel Regno Unito

I Pre-Rolls al CBD sono legali nel Regno Unito?

Un bocciolo maturo e scintillante di fiori di cannabis è la quintessenza di entrambi i settori dell’erba e del CBD. Pensiamo a quel bellissimo ventaglio di foglie. Fa venire in mente tutti i ricchi composti presenti in questa erba nutriente e calmante. Con le deliziose e benefiche varietà di fiori di CBD disponibili in tutto il mondo, ci si può chiedere se i pre roll di CBD siano legali nel Regno Unito. Nonostante il fascino di questo fiore iconico, non è così. Il Regno Unito proibisce sia la cannabis che i fiori di canapa dal mercato, compresi i pre-roll al CBD.

Le leggi sui fiori di CBD

Al momento, il fiore di CBD rimane in uno spazio legale un po’ liminare. In base alle interpretazioni giudiziarie, il fiore di CBD non è classificato come una droga legale, ma sono necessarie ulteriori riforme per renderlo pienamente legale per l’uso al dettaglio.

I fiori di CBD sono considerati depenalizzati a questo punto, sia gli hobbisti che i coltivatori commerciali sono tenuti a distruggere tutto il materiale floreale dopo il raccolto delle piante di canapa legali nel Regno Unito. L’estrazione e la distribuzione di oli di CBD sono legali, con le dovute licenze.

Esiste una certa ambiguità riguardo alle leggi sull’importazione, in quanto è tecnicamente legale acquistare fiori di canapa a livello internazionale, ma solo per l’uso nella lavorazione e nell’estrazione, non per la vendita diretta e il consumo.

Potrebbe essere opportuno che il parlamento aggiorni queste restrizioni, in quanto consentire la vendita di fiori di CBD potrebbe creare opportunità di successo per i marchi nazionali all’interno di catene di approvvigionamento più piccole, creando una stretta sulla salute e sulla sicurezza pubblica.

In futuro il CBD pre roll sarà legale?

La recente sentenza del giugno 2023 non ha legalizzato esplicitamente i fiori di CBD, ma ha modificato il panorama. In sostanza, i tribunali hanno decretato che il possesso o l’acquisto di fiori di CBD contenenti meno dello 0,2% di THC non viola il Misuse of Drugs Act 1971. Questo ha di fatto eliminato qualsiasi associazione criminale con il fiore di CBD. Le forze dell’ordine e i tribunali sono stati indotti a non dare priorità agli arresti o ai procedimenti giudiziari relativi ai fiori di CBD.

Si parla di potenziali aggiornamenti legislativi che arriveranno in Parlamento nel 2025 e che potrebbero consolidare la posizione legale sul fiore di CBD. Il risultato finale? Non si tratta ancora di una politica di porte aperte per i rotoli di CBD, ma il vento sta soffiando a favore. I tribunali hanno fatto scuola e, con le incombenti revisioni legislative, la futura legalità del fiore di CBD potrebbe essere solo una questione di tempo.

La differenza tra fiori di CBD ed estratti di CBD

Esistono ancora modi per acquistare prodotti a base di CBD che contengono la maggior parte dei suoi principi attivi in forma di “pianta intera”. È ancora possibile acquistare legalmente tinture ed estratti di olio di CBD a spettro completo. Questi prodotti contengono tutti i terpeni e gli altri composti volatili presenti nella pianta.

Sebbene si possa perdere l’esperienza di fumare un pre-roll, i concentrati sono un ottimo modo per ottenere benefici e sapori simili. Per ora, possiamo solo sperare che le leggi si adattino alla nostra comprensione della salute e della sicurezza dei CBD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *