How much does CBD lower blood pressure?
Olio di CBD

Quanto il CBD abbassa la pressione sanguigna?

Quando si esplorano i numerosi benefici del cannabidiolo (CBD) per alleviare lo stress, si potrebbe essere curiosi di sapere se il CBD ha un impatto sulla pressione sanguigna, un sintomo molto comune di stress o di altre malattie. Sappiamo che il CBD agisce sul sistema nervoso dell’organismo, ma è possibile che il CBD abbia un impatto sul sistema cardiovascolare?

In questo articolo metteremo in evidenza tutti i modi in cui il cannabidiolo influisce sul sistema cardiaco e vascolare dell’organismo e, più in particolare, come il CBD abbassa la pressione sanguigna.

Quali sono le cause dell’ipertensione?

In definitiva, l’ipertensione arteriosa può essere causata da variabili ambientali, genetiche o dallo stile di vita. La pressione sanguigna è intesa in medicina come la forza esercitata dal sangue contro le pareti delle arterie. Questo flusso fluttua naturalmente, ma livelli costantemente elevati pongono problemi di salute. L’ipertensione, caratterizzata da due tipi, può svilupparsi a causa di vari fattori:

  • Ipertensione primaria: Graduale e comune, può essere legata alla genetica, a cambiamenti corporei o all’eccesso di peso.
  • Ipertensione secondaria: Si manifesta all’improvviso e può indicare condizioni di base più gravi, come malattie renali, difetti cardiaci, problemi alla tiroide, uso di sostanze o determinati farmaci.

Il CBD può abbassare la pressione sanguigna?

Alcuni studi suggeriscono un potenziale legame tra il cannabidiolo e la regolazione della pressione sanguigna:

  • Uno studio del 2017 su 9 uomini ha indicato che una singola dose di CBD ha ridotto la pressione sanguigna sia nei partecipanti a riposo che in quelli stressati.
  • Inoltre, una ricerca sui topi ha dimostrato la capacità del CBD di ridurre i picchi di pressione sanguigna e di frequenza cardiaca indotti dallo stress.
  • Una recente ricerca del 2023, che ha coinvolto 70 partecipanti con ipertensione lieve o moderata, ha rilevato che il consumo di CBD per via orale ha ridotto la pressione sanguigna senza effetti avversi significativi.

Gli scienziati riconoscono il potenziale del CBD come aiuto terapeutico per i disturbi cardiovascolari, ma ulteriori ricerche sono fondamentali per comprendere il suo pieno impatto sulla salute del cuore.

Il CBD è sicuro per l’ipertensione?

Per l’aiuto cardiovascolare è consigliabile scegliere prodotti a base di CBD con una maggiore biodisponibilità, come oli o tinture. Tuttavia, uno studio del 2011 ha osservato che il THC, a volte combinato con il cannabidiolo, potrebbe portare a fluttuazioni dei livelli di pressione sanguigna. Se si è preoccupati per la salute cardiovascolare, è necessario prendere maggiori precauzioni quando si mescolano i cannabinoidi.

Inoltre, è essenziale considerare le potenziali interazioni tra il CBD e i farmaci utilizzati per l’ipertensione e la fluidificazione del sangue. Prima di utilizzare il CBD per la gestione dell’ipertensione si consiglia vivamente di consultare un professionista della salute.

Quanto il CBD abbassa la pressione sanguigna

Gli studi hanno mostrato risultati promettenti per quanto riguarda l’impatto del CBD sulla pressione sanguigna:

  • La somministrazione cronica di cannabidiolo ha ridotto la pressione arteriosa ambulatoriale in soggetti con ipertensione sia non trattata che trattata.
  • Uno studio che ha somministrato 600 mg di cannabidiolo ha rivelato una diminuzione della pressione sanguigna di 5 mmHg, indicando la sua efficacia sia per i fattori di stress fisico che per la regolazione della frequenza cardiaca a riposo.

Trattamenti alternativi per l’ipertensione arteriosa

Incorporare il CBD nella propria routine di benessere è un passo positivo per la salute del cuore. Inoltre, cambiamenti nello stile di vita, come una dieta ricca di nutrienti e a basso contenuto di sodio e un regolare esercizio fisico, contribuiscono a stabilizzare la pressione sanguigna.

Anche integratori come la vitamina C possono contribuire ad abbassare la pressione sanguigna agendo come diuretici. Oltre ai suoi effetti antistress, il CBD possiede potenziali proprietà antinfiammatorie e antiossidanti che possono attenuare i fattori di rischio associati alle malattie cardiache e al colesterolo.

Vitamin C Capsules - 60 Caps by Naturecan

Boost your immune system with Naturecan's Vitamin C Capsules. Each capsule contains 1000mg of Vitamin C, promoting collagen p...

9,00 £

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *